CS Legal - Studio Legale Roma

Notizie


Notizia 06/08/2018

Tar Sicilia: Mondialpol Security S.p.A. vince ricorso contro CNR



http://www.mondialpol.eu/index.php/2018/07/18/tar-sicilia-mondialpol-security-s-p-a-vince-ricorso-contro-cnr/

Il Tar Sicilia – Palermo, con la sentenza n. 1620/2018, ha accolto il ricorso proposto da Mondialpol Security
s.p.a., assistita dall’avv. Claudio Cataldi, avverso la procedura negoziata per l’affidamento del servizio di portierato e vigilanza indetta dal Cnr – Palermo.

Mondialpol ha rilevato, nel ricorso, la palese violazione dei principi di pubblicità e trasparenza da parte della stazione appaltante per aver provveduto all’apertura delle buste contenenti la documentazione amministrativa e l’offerta tecnica dei partecipanti alla gara in seduta riservata.

Mondialpol ha, altresì, rilevato l’illegittima integrazione dei criteri di valutazione delle offerte operata dalla Commissione giudicatrice dopo l’apertura delle offerte medesime.

Nell’accogliere integralmente le censure di Mondialpol, il Tar ha evidenziato, innanzitutto, l’obbligo per le Commissioni giudicatrici di aprire in seduta pubblica le buste contenenti la documentazione amministrativa e l’offerta tecnica dei concorrenti.

Lo stesso Tar ha messo in evidenza, inoltre, che, secondo l’orientamento costante del giudice europeo, in sede di gare pubbliche tutti gli elementi presi in considerazione dall’autorità aggiudicatrice, per identificare l’offerta economicamente più vantaggiosa e la loro importanza relativa, devono essere chiari e noti ai potenziali offerenti al momento in cui presentano le loro offerte e non è possibile, pertanto, operare alcuna integrazione dopo l’avvenuta conoscenza dei soggetti partecipanti.

Di conseguenza, il Tar ha annullato il provvedimento di aggiudicazione della gara disposto in favore dell'operatore che aveva tratto vantaggio dall’illegittima integrazione dei criteri di valutazione delle offerte, ed ha ordinato al Cnr – Palermo la ripetizione della gara stessa.






< 1>

Torna SU